Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse Lavori di maturità 2021 > Rubrica LM Meroni Matteo > Prodotti della valle

Prodotti della valle

martedì 9 novembre 2021, di Matteo Meroni

La Valle di Muggio può vantare la produzione esclusiva dello “zincarlin da la Val da Mücc”, lo Zincarlìn di fatto è inteso come un formaggio prodotto in Italia (provincie di Como e Varese) e in Svizzera, ma solo in Valle di Muggio.

Lo zincarlin italiano è prodotto però a partire dalla ricotta e quindi classificato come latticino, in Valle di Muggio la materia prima è il latte di mucca a cui viene aggiunto se stagione anche quello di capra ed è quindi a tutti gli effetti un formaggio.

A inizio del 1900 lo zincarlin era molto diffuso all’interno delle famiglie della Valle di Muggio che lo producevano praticamente tutte.
Questa tradizione incontro delle difficoltà difatti, con lo spopolamento della valle dopo il 1950 e poi con l’introduzione in Svizzera all’incirca nel 1990, di norme più severe per la produzione del formaggio, lo zincarlin rischio di estinguersi.

Solo grazie alle forze riunite di Slow food Ticino, degli agricoltori aderenti all’Associazione Prodotti Valle di Muggio e dall’Associazione dei comuni della Regione Valle di Muggio Val Mara e Salorino, oggi possiamo ancora gustare lo zincarlin tradizionale. Questo dimostra la volontà delle imprese rimaste in valle di continuare a produrre un formaggio tradizionale unico nel suo genere. I produttori si sono uniti in un’impresa unica la ZINCARLIN SAGL. Che ha il compito di commercializzare il prodotto e di dare il giusto compenso agli agricoltori. Lo Zincarlin viene commercializzato con il seguente logo:

JPEG - 4.9 Kb
Logo Zincarlin

Il logo conferisce autenticità, qualità e il rispetto di tutte le norme da parte del prodotto. La creazione di questa azienda permette al consumatore d’interfacciarsi con una azienda che rappresenta tutti i piccoli contadini che perciò non si devono preoccupare di vendere il prodotto ma unicamente di produrlo.
Come detto sopra un ruolo importante nel “salvare” lo Zincarlin lo ha avuto l’Associazione per i prodotti della Valle di Muggio, quest’ultima è un ente creato nel 2000 con lo scopo di tutelare la produzione tradizionale della Regione, il prodotto deve essere pertanto “made in Valle di Muggio” sino dalla materia prima, la quale deve venire lavorata in Valle. L’Associazione si occupa inoltre di promuovere e dispensare il marchio, garanzia di qualità in quanto le aziende aderenti devono sottostare a norme di produzione richieste dall’associazione. Marchio:

JPEG - 6.1 Kb
Logo Associazione per i prodotti della Valle di Muggio

L’associazione ha inserito recentemente anche il miele oltre al formaggio, che è diventato parte dell’offerta garantita dal marchio. È un prodotto anch’esso sottoposto a vari test e regolamentazione che certificano la provenienza 100% dalla Valle e la qualità.
Le aziende aderenti sono in totale nove di cui cinque producono formaggio e quattro miele.
Queste iniziative sono volte a dare un’aspettativa futura ai prodotti tradizionali della valle e a permettere una evoluzione attraendo nuovi possibili investitori che si stanziano nella regione per produrre beni di questo tipo.

PDF - 78.7 Kb
regolamentazione formaggi
PDF - 96.8 Kb
regolamentazione miele
PDF - 48.2 Kb
Statuto associazione

Le aziende che hanno aderito a questa associazione sono riportate su questa cartina in arancione quelle che producono miele e in verde quelle che producono formaggio

JPEG - 213.7 Kb
Carta aziende aderenti all’associazione

È inoltre interessante notare come le aziende situate nella Valle in realtà si trovino tutte nella parte alta, questo fa pensare a come il territorio sia vissuto diversamente tra l’alta e la bassa valle. I comuni come Sagno o Morbio Superiore hanno subito grossi cambiamenti di tipo strutturale e funzionale rispetto a cinquant’anni fa, si sono infatti trasformati in comuni residenziali in cui gli abitanti fanno a lavorare nei centri come Chiasso o Mendrisio. Di conseguenza queste zone sono anche molto gettonate per chi vuole vivere in tranquillità ma comunque vicino ai servizi di una città, questo comporta anche che i terreni siano più cari rispetto che nell’alta valle. Le aziende quindi si localizzano nell’alta valle questo a causa della disponibilità di terreni per far pascolare il bestiame e perché comunque vi è ancora parte della vecchia cultura sparita invece nei comuni della bassa valle.

Ritorno alla panoramica

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.