Iperpaesaggi

Home > Panoramiche > Milano è una città globale? IVB Balerna (Ceppi-Pronini) > Ecco perché Milano NON è una città globale

Ecco perché Milano NON è una città globale

mercoledì 5 giugno 2019, di Francesca Evangelista

Noemi C. e Francesca
Sei davvero sicuro che Milano sia una città globale? Credi davvero che soddisfi ogni aspetto per essere tra queste? Siamo qui proprio per togliere ogni tuo dubbio e spiegarti perché Milano NON è una città globale...

No, per differenti ragioni che ora spiegheremo...

Prima di tutto, Milano è finanziariamente debole e se classificata sulla scala mondiale, non la troviamo neanche tra i primi 50 posti. Oltre tutto le mete turistiche( Duomo; La Scala;...) non trattengono una persona per molto tempo, come ad esempio un giorno intero. Confrontando Milano ad una città vicina come Roma, notiamo che in quest’ultima si possono visitare monumenti storici inerenti alla mitologia romana, che trattiene un turista per più giorni, il che contraddistingue e arricchisce la città.

Il teatro della Scala di Milano , anche se è il centro mondiale di opere liriche, è frequentato soprattutto da persone benestanti o almeno che riescono a permettersi svaghi tanto costosi, il che non lo rende molto accessibile.
Inoltre i biglietti per la Scala di Milano hanno un costo che varia dai 55 Euro fino ai 450 Euro. Invece il San Carlo di Napoli vende i biglietti con un costo variabile dai 20 Euro ai 100 Euro. Prendendo in considerazione il fatto che questi due teatri sono entrambi al primo posto come teatri più belli del mondo, il San Carlo di Napoli è più accessibile.

Come ultima cosa, si può dire che Milano non sarà MAI un posto in cui ci si trattiene per lungo tempo perché non c’è il mare e come già detto non ci sono elementi che ti fanno restare per un intera settimana...

Dopo aver analizzato questi fatti, possiamo concludere che Milano NON è una città globale.

3 regole per un testo argomentativo:
- Essere sicuri delle proprie motivazioni;
- Avere dei dati sperimentali per convincere chi ti ascolta;
- Bisogna seguire sempre il proprio percorso, senza contraddirsi.

Francesca e Noemi C.

Leggi un altro testo contrario
Torna all’introduzione

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.