Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Stéphanie > LAC: Lugano Arte e Cultura > Il LAC: ieri e oggi

Il LAC: ieri e oggi

martedì 15 agosto 2017, di Stéphanie

In questa pagina Bleona, Gionata, Joseph e Luca ci raccontano ciò che hanno scoperto sul LAC.

Il centro culturale che ha preso il nome di LAC – sigla di Lugano, Arte e Cultura – è un teatro e un museo, infatti dentro il LAC possiamo vedere principalmente delle mostre d’arte e degli spettacoli.
Esso è stato costruito dall’architetto Ivano Gianola, poiché il suo progetto è stato scelto dal municipio di Lugano dopo un concorso pubblico. La città ha speso ben oltre 150 milioni di franchi per costruire il LAC. I lavori sono iniziati nel 2010 e sono terminati nel 2015.

Sono stati utilizzati dei materiali (principalmente marmi) provenienti da nazioni estere (Guatemala e India) con l’obiettivo di rendere il LAC internazionale e perché si voleva utilizzare un tipo di materiale che si intonasse con il lago.

URL: http://www.ioarch.it/filecaricati/piccola_2016021216_3-LAC-Esterno-Panoramico-LAC-2015---Foto-Studio-Pagi.jpg [22.05.2017]

Il LAC è rivolto verso il lago Ceresio e si affaccia sulla Piazza Bernardino Luini, così come l’ex-hotel Palace e la Chiesa di Santa Maria degli Angioli. Le sue coordinate precise sono le seguenti:

  • Longitudine: 45°59’57,50’’ N
  • Latitudine: 8°56’54,20’’ E

Entrando dall’accesso principale si arriva nella hall di 650 m2 dove c’è la biglietteria, il bookshop e un piccolo bar. Alla hall si collegano la sala teatro e il museo.
Dalla hall per andare alla sala del teatro bisogna salire le scale, che poi si dividono in tanti corridoi. Chi entra deve prendere il corridoio che si avvicina di più al suo posto. In ogni corridoio si trova un controllore di biglietti. La sala concertistica è usata principalmente per concerti e teatri.
Per andare al museo, invece, appena entrati nella hall ci si deve dirigere verso sinistra fino una porta in vetro. Una volta passata la porta si può accedere al bar e a una scala mobile – se si vuole si possono comunque usare le “scale normali” – che porta alle sale delle esposizioni. Il LAC possiede due sale per i musei: una al primo piano e una al secondo.

Il LAC è stato costruito a Lugano per sostituire il vecchio teatro Kursaal che si trovava dove oggi c’è il Casinò e che nell’anno 2000 è stato demolito per far spazio alla casa da gioco.
L’obbiettivo principale del LAC è la promozione delle arti (visive, musicali e teatrali), con spettacoli e mostre di qualità in modo da attirare un pubblico diversificato: i cittadini luganesi, ticinesi e svizzeri, così come quelli provenienti dal nord e dal sud dell’Europa.


Bibliografia:
- Bergossi, C.; Calderari, L. (2015): Il complesso di Santa Maria degli Angeli e il centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura. SSAS, Berna.
- Casinò di Lugano, Storia. URL: http://www.casinolugano.ch/la-storia/ [Consultato il 22.05.2017].
- Lepori, P. (2005) Teatro Kursaal. URL: http://tls.theaterwissenschaft.ch/wiki/Teatro_Kursaal,_Lugano_TI [Consultato il 22.05.2017].

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.