Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Alessio > Castelli di Bellinzona > Castelli di Bellinzona

Castelli di Bellinzona

giovedì 27 ottobre 2016, di Alessio

Castelli di Bellinzona

I castelli di Bellinzona sono tre: il Castelgrande che sovrasta la città e di grandi dimensioni, quello di Montebello di taglia media ed infine il castello di Sasso Corbaro, il più piccolo dei tre.

Essi sono stati fondati con lo scopo di creare una difesa per proteggere il borgo di Bellinzona. Attualmente, essi sono protetti come patrimonio storico e culturale dalla rete Unesco svizzera e mondiale.

JPEG - 24.6 Kb
Foto 1 - I tre castelli di Bellinzona di notte.

Il Castelgrande è stato costruito a tappe sulla collina che domina la città: già nel 4000 a.C. i primi abitanti preistorici scelgono questo luogo come loro abitazione; in seguito, alla fine del IV secolo si segnala una prima fortificazione sotto forma di castello ma è a partire dal 1200 che quest’ultimo prende la forma di castello finito come noi lo conosciamo. Venne così chiamato per la prima volta “Castrum Magnum”, oggi Castelgrande. In seguito, circa a metà del 1300, il castello diventa proprietà dei Duchi di Milano (prima dei Visconti attorno al 1340 e poi degli Sforza verso fine ‘400) – i quali ristrutturano il castello modificandone la forma. Il Castelgrande, da lì in avanti, rimane così come lo vediamo ancora oggi. Ad inizio 1500, il castello diventa possesso dei 3 cantoni confederati – Uri, Svitto e Untervaldo – fino alla fine del ‘700. Da Castelgrande parte, inoltre, una strada "murata" che - attraversando la città - arriva fino al fiume Ticino; il ponte che collegava l’altra sponda è andato distrutto a seguito di un evento catastrofico - la famosa "buzza" di Biasca del 1515.

JPEG - 1.8 Mb
Foto 2 - Castelgrande.

Il castello di Montebello rappresenta il secondo castello più antico di Bellinzona. Chiamato anche Castel Piccolo dagli abitanti della città per distinguerlo dal Castelgrande, esso è stato costruito a tappe dal 1300 circa: dapprima residenza fortificata, poi residenza della famiglia Rusca di Como, in seguito proprietà dei duchi di Milano dopo il 1340. Con questi ultimi, il castello ha subito molte trasformazioni a scopo militare - creazioni di torri, fossati, mura ancor più alte, merli, ecc. - con l’obiettivo di difendere la città dai confederati. Delle mura imponenti collegano i due principali castelli di Bellinzona.

JPEG - 157.6 Kb
Foto 3 - Castello di Montebello.

Il castello di Sasso Corbaro, detto anche Castello di Cima , fu fatto costruire dagli Sforza (duchi di Milano) a partire dal 1479 con lo scopo di completare il sistema di difesa della città di Bellinzona e rendere più sicuro e protetto il regno dei milanesi. La decisione di costruire questo castello è stata presa dopo la sconfitta degli Sforza nella battaglia dei Sassi Grossi di Giornico (1478) ad opera degli Urani (confederati).

JPEG - 7.3 Mb
Foto 4 - Castello di Sasso Corbaro.

Nel corso dei secoli il ruolo dei castelli di Bellinzona è variato molto a seconda dei contesti storici del tempo. Eccone un riassunto. Ruolo dei castelli nel tempo

Torna al testo iniziale Castelli e regione

Torna alla panoramica iniziale Alessio Grandi 1C SM Locarno 2

Carta


Fonti immagini:

Foto 1:
https://media.ticinotopten.ch/Veduta-Notturna-Tre-Castelli-4732-T10.jpg

Foto 2:
http://www2.bellinzonaturismo.ch/media/107845/323_o.jpg

Foto 3:
http://www.planetware.com/photos-large/CH/castello-di-montebello.jpg

Foto 4:
http://static.panoramio.com/photos/original/50425689.jpg

Referenze bibliografiche:

- "Bellinzona, dieci sguardi sulla città per giocare con la storia"; una guida illustrata per le scuole primarie. Bellinzona turismo.

Siti internet:

- www.bellinzona.ch
- www.bellinzonaturismo.ch
- www.google.ch
- www.houseofswitzerland.com (Siti Unesco in Svizzera)
- www.rsi.ch (Giardino di Albert, documentario sulla Buzza di Biasca)
- www.swissinfo.ch
- www.ticino.ch (Ticino turismo)
- www.wikipedia.org

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.