Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Stefania > Che cosa è l’Unesco?

Che cosa è l’Unesco?

giovedì 18 maggio 2017, di Stefania

Ritorno all’articolo "Castelgrande ieri e oggi"

I Castelli di Bellinzona e la questione UNESCO

Dopo una lunga procedura di selezione, il 30 novembre 2000 i castelli e le mura delle città di Bellinzona sono stati riconosciuti come monumenti Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Per chi non lo sapesse, l’UNESCO è un’organizzazione collegata alle Nazioni Unite che dal 1945 (data della fine della Seconda Guerra Mondiale) si occupa di promuovere la pace, l’istruzione, la cultura e il rispetto dei diritti umani nel mondo. In pratica, l’attività dell’UNESCO si può riassumere come un’azione attiva e continua di salvaguardia del Patrimonio culturale e naturale a livello mondiale. I patrimoni UNESCO sono molto diversi tra loro; fra di essi si possono trovare grotte preistoriche, siti archeologici, complessi monumentali, centri storici e paesaggi culturali e il loro numero continua ad aumentare. I singoli Stati possono candidare un sito all’UNESCO, tuttavia è solo questo ultimo che può attribuire il sigillo di patrimonio mondiale.

JPEG - 1.6 Mb
Locandina castelli di Bellinzona
JPEG - 22 Kb
Bellinzona patrimonio dell’Umanità

Attraverso questo link è possibile avere una visione completa dei siti UNESCO presenti in Svizzera.

Come possiamo ben vedere su questo sito, fra i dodici siti svizzeri, ben due si trovano in Ticino. Oltre ai tre castelli di Bellinzona (numero quattro sulla carta), c’è pure il Monte San Giorgio - con i suoi preziosissimi fossili - che si trova proprio a due passi da casa nostra (numero 6 sulla carta). Per chi volesse saperne di più sul Monte San Giorgio e sulle sue bellezze può cliccare sul seguente link.

JPEG - 98.6 Kb
Monte San Giorgio

Il sito UNESCO del San Giorgio è particolare perché è un sito transnazionale (Svizzera-Italia) visto che la montagna si trova in parte su territorio svizzero e in parte su territorio italiano. Affinché il Monte San Giorgio e le sue ricchezze continuino a stregare gli occhi della popolazione locale ma anche dei visitatori internazionali, entrambi gli Stati sono tenuti a lavorare in modo congiunto e trasparente. Questa collaborazione è resa ancora più facile anche grazie alla presenza e al contribuito dato dalla Regio Insubrica, una comunità di lavoro transfrontaliera, che favorisce gli scambi fra le regioni confinanti senza tuttavia entrare in competizione con altre realtà istituzionali (Stati nazionali; Cantone Ticino; Regioni e Province italiane).

La lista contenente i siti dei patrimoni mondiali conta attualmente nel mondo più di mille beni culturali e naturali sparsi in più di 160 Paesi. Questa lista riflette la ricchezza e la diversità della nostra Terra.

Ecco qua la carta che raccoglie tutti i siti UNESCO. Questa carta è particolare, anzi un po’ strana, perché dà peso al totale dei siti e non ai soliti confini politici. Si tratta di una metacarta.

PNG - 574.2 Kb
Distribuzione dei siti UNESCO

Si può vedere come l’Europa e l’Asia abbiano la maggior concentrazione di siti UNESCO. Al primo posto troviamo l’Italia.

PNG - 39.3 Kb
Siti UNESCO nel mondo

Fra i siti UNESCO sparsi nel mondo citiamo solo:
• la grande barriera corallina in Australia;
• il centro storico della città di Salisburgo in Austria;
• la Grande Muraglia cinese;
• Petra in Giordania;
• (…)

Schiacciando su questo link è possibile accedere direttamente al sito dell’UNESCO.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.