Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Igor > Cosa pensiamo noi della piazza? Cosa pensa la gente della piazza? Cosa ne (...)

Cosa pensiamo noi della piazza? Cosa pensa la gente della piazza? Cosa ne pensa un importante architetto ticinese?

domenica 30 aprile 2017, di Igor

Come la vediamo noi

Filippo dice che la Piazza del Sole è la piazza più importante di Bellinzona. Quando è stato in Piazza del Sole gli è sembrata vuota; è fatta tutta di cemento e non ci sono panchine. Non gli piace come è fatta, dovrebbero mettere almeno una pianta per ravvivarla un po’. Dovrebbero cambiare le uscite dell’autosilo. A lui non piace per niente ma la cosa che apprezza di più è che ci fanno il carnevale, concerti, la pista di ghiaccio ...

Iris invece ha avuto l’impressione di una piazza un po’ grigia e vuota con poche panchine ai lati. È una grande distesa quadrata di cemento con delle piastrelle lucide che potrebbero essere pericolose quando piove. Per lei la piazza non si accosta al Castello; è troppo moderna. Per ravvirare l’ambiente si potrebbe magari installare qualche gioco per i bambini.

Per Giorgio la piazza è brutta perché non ha niente nel suo centro e mancano arredi. Le entrate dell’autosilo sono brutte. Sembra una piazza triste e se non ci fosse stato un supermercato crede che la metà della gente non ci verrebbe. Mancano i cestini e dei pali della luce.

Infine, per Ruben è una delle più importanti piazze di Bellinzona perché si svolgono mercatini, concerti e feste. Comunque per lui l’estetica non è paragonabile all’importanza, perché è troppo grigia e non ha colori accesi. Per risolvere questo problema il comune avrebbe potuto mettere delle piante o una fontana per abbellirla.

Cosa pensa la gente della piazza?

Abbiamo intervistato della gente che passava per la piazza.

A molte persone la piazza in sé non piace per il fatto che ci sono le entrate dell’autosilo, è vuota e fredda, non si unisce a Castel Grande perché è troppo moderna, mancano le panchine per sedersi, parchi giochi per i bambini, manca un po’ di natura come delle piante ed è pure pericoloso quando piove perché è scivolosa.
Nonostante questo molta gente la frequenta spesso soprattutto quando ci sono concerti, feste, mercatini, il carnevale (Rabadan), fiere, ecc…
Alla gente piacerebbe anche che venissero organizzate feste per i cittadini o anche per i turisti ogni week end cosi da attirare ancora più gente. Alcuni pensano che sarebbe bene togliere le entrate degli autosili e mettere anche qualche ombrellone in estate per la mancanza di zone d’ombra. Un’idea che è già venuta in mente a molti giovani è quella di fare uno Skate Park così da attirare maggiormente l’attenzione dei ragazzi.

Come viene valutata da un importante architetto-docente ticinese?

(nella foto l’architetto Enrico Sassi)

Siamo stati alla scuola media di Stabio e abbiamo intervistato l’architetto Enrico Sassi. È stata una vera risorsa per la nostra ricerca; ci ha spiegato l’importanza della piazza, ci ha dato ulteriori informazioni e ha risposto alle nostre domande.
L’architetto ci ha mostrato come sono cambiate le piazze nel tempo. Una volta erano piccoli spazi pubblici rinchiusi in mezzo alle case. Invece oggi le piazze sono pensate come grandi spazi aperti monumentali che danno un punto di vista su tutto quello che le circonda. Poi ci ha mostrato dei quadri astratti contemporanei e poi le foto della piazza e ci siamo accorti che il disegno è proprio come un dipinto.
L’architetto ci ha detto che secondo lui Piazza del Sole è una piazza moderna speciale perché è il tetto di un grande parcheggio sotterraneo dal quale si sale a piedi sbucando in piazza. Gli accessi sono stati messi agli angoli e pensati per far incrociare la gente nella piazza e per permettere di vedere e andare a Castel Grande. È un posto di passaggio e di collegamento. Nella piazza c’è molta gente che si siede, tanti bambini che giocano ed essa viene sfruttata in modo diverso dalle persone.
In conclusione, per Sassi, la piazza è bella e interessante perché alla base ci sta un progetto che si relaziona e si contestualizza molto bene con la storia della città e dà visibilità immediata e importanza a Bellinzona.

Ritorna alla panoramica Igor Zocchetti 4D SM Riva San Vitale

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.