Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Fabiana > L’impatto ambientale / Ponte faunistico di Sigirino

L’impatto ambientale / Ponte faunistico di Sigirino

martedì 16 maggio 2017, di Alessandro Curaba, Amir Kawsarani, Fabiana, Gregorio Bianchi, Nicholas Fraga Maduro

Benvenuti viaggiatori, oggi vi parleremo della galleria di base dell’AlpTansit (Monte Ceneri) e dell’impatto ambientale durante la sua costruzione.
La galleria tra Lugano e Camorino è lunga 13 Km, e nonostante questo, sarà tutta sotto terra. Inoltre L’AlpTransit Lugano-Camorino avrà due tracciati ed entrambi scorreranno diritti, a differenza della ferrovia vecchia che è tutta ondulata e più lenta.
Questo buco di 13 Km ha creato molto materiale di scavo, così tanto da formare una montagna artificiale a Taverne!!

JPEG - 59.5 Kb
Tracciato della galleria di base del Monte Ceneri

 Cronologia:

Incredibile...la progettazione del tracciato dura quasi più dei lavori di costruzione, infatti dall’inizio del progetto alla messa in funzione, passeranno ben 30 anni!
1990-2003:progettazione del tracciato.
2003-2005:approvazione del progetto.
2006:inizio dei lavori.
2020:Fine dei lavori.

 Impatto ambientale:

Il cantiere dell’AlpTransit sta causando moltissimi danni alla natura quindi è stato commissionato uno studio sull’impatto che avranno questi lavori sul paesaggio.
Lo studio dell’impatto ambientale non è solo sul cambiamento del terreno, ma anche su altri elementi, che sono:
L’ACQUA: liquido che tutti i giorni beviamo, rovinata dalle immissioni di sporco dai cantieri e che drena nel terreno.
L’ARIA: rovinata dalle polveri e gas emessi dai cantieri.
IL SUOLO: in gran parte è stato modificato a Mezzovico, Sigirino, da una montagna artificiale.
LA FLORA: è in pericolo per via dell’enorme spazio occupato dai cantieri, binari, strade, gas della benzina.
RUMORE: Lungo i cantieri ci sono forti rumori.
FAUNA: Il cantiere ha bloccato il passaggio di animali che vogliono attraversare la valle.

JPEG - 36.3 Kb
Il cantiere blocca il passaggio degli animali

Quando si scava in una montagna, il territorio subisce un trauma come è successo per "colpa" del progetto AlpTransit. A Sigirino è stata costruita una strada per il cantiere della ferrovia. Facendo questa strada hanno bloccato il passaggio degli animali, così il Cantone ha deciso di costruire un ponte faunistico, che permette agli animali di attraversare la valle. Il ponte è stato terminato nel 2012.

JPEG - 37.1 Kb
Il ponte faunistico in costruzione

Per controllare se gli animali passano sul ponte, hanno adottato dei metodi: 5 trappole fotografiche messe nei punti cardinali e alla fine del ponte, così si fotografano gli animali che passano.
Bande di sabbia per vedere le impronte lasciate dagli animali e rilievi puntuali di sterco o altre cose.

Dal 2014 al 2015 sono passati 3’769 animali con una media di 1,1 passaggi al giorno.
Sono passati:
66,8% cervi
31,5% caprioli
1,3% cinghiali
0,4% volpi

JPEG - 55.4 Kb
Disegno in scala del sovrapasso

Sono quindi nettamente diminuiti gli incidenti stradali con animali.
Grazie al ponte faunistico la fauna è al sicuro e può attraversare la valle in sicurezza.

Spero che la nostra ricerca sull’impatto ambientale vi sia piaciuta, e vi auguriamo buona navigazione su questo sito!

Torna alla Panoramica

Fonti:
Rapporto di impatto ambientale Fase 2, Tratta Ceneri, ingegneri ITC ITECSA-TOSCANO, maggio 1996
Monitoraggio passaggio faunistico. Controllo dei risultati, 2014.2015,ingegneri ITC ITECSA-TOSCANO
Google Earth

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.