Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Martin > LA GALLERIA AUTOSTRADALE DEL SAN GOTTARDO

LA GALLERIA AUTOSTRADALE DEL SAN GOTTARDO

lunedì 29 maggio 2017, di Martin

La galleria autostradale del San Gottardo

Articolo di Aurora P., Elia L. e Tanja S.

"La galleria autostradale del San Gottardo, inaugurata nel 1980, collega Göschenen (UR) ad Airolo (TI). Ogni anno viene attraversata approssimativamente da 6,3 milioni di veicoli, di cui circa 800 000 mezzi pesanti, e rappresenta quindi la principale direttrice svizzera di traffico stradale attraverso le Alpi."
Tratto da www.astra.admin.ch.

Il 28 febbraio 2016il popolo svizzero ha deciso di costruire una seconda galleria stradale, accanto a quella già esistente. Con questo intervento si vuole aumentare la sicurezza attraverso la galleria senza però potenziarne la capacità di transito. Si prevede che il nuovo traforo, della medesima lunghezza di quello esistente (16,9 Km), possa entrare in funzione già fra una decina di anni (circa 2027). Questo perchè si scaverà contemporaneamente sia da Göschenen che da Airolo. Una volta realizzato il nuovo traforo, si potrà chiudere e risanare quello esistente.

"La seconda canna sarà realizzata 70 metri a est del tunnel esistente; il cunicolo di sicurezza, già presente, verrà a trovarsi fra i due trafori paralleli, che saranno collegati a loro volta ogni 250 m da un apposito passaggio."
Tratto da www.astra.admin.ch.

Progetto del nuovo traforo autostradale attraverso il San Gottardo: www.astra.admin.ch

Torna a "L’autostrada A2 nel contesto del Bellinzonese"

Torna alla panoramica

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.