Iperpaesaggi

Home > Risorse interne > Risorse iperpaesaggio Martin > LA FERROVIA E LA STAZIONE FERROVIARIA NEL NOSTRO PAESAGGIO

LA FERROVIA E LA STAZIONE FERROVIARIA NEL NOSTRO PAESAGGIO

lunedì 20 febbraio 2017, di Martin

Ecco una descrizione della fotografia panoramica e di come, secondo noi, la ferrovia e la stazione ferroviaria si inseriscono nel paesaggio osservato.

Testo di Enea S., Matteo S. e Zheng T.

Lo sfondo di Bellinzona è fatto da alte montagne color verde scuro.
Sopra queste vediamo un vasto e limpido cielo azzurro. Sempre sulle montagne, in mezzo ai verdi boschi, si situano delle piccole casette di montagna color marroncino chiaro. Si riconosce con facilità il Piano di Magadino, dove vediamo molta vegetazione, piccoli boschi e soprattutto dei campi agricoli tutti color verde scuro.

Molti altri insediamenti si sono sviluppati nei fondivalle a U e nel vasto Piano di Magadino. Questi insediamenti sono composti da molte case con colori vivaci: arancione, rosso, giallo, rosa, ecc. Sempre all’interno di queste zone costruite si vedono dei monumenti storici. Contrariamente a quello che pensavamo, le industrie non sono visibili nella fotografia, perché stranamente nella città di Bellinzona non sono presenti. All’interno delle zone agricole del Piano di Magadino troviamo anche delle serre. Ci sono due tipi di serre: il primo è fatto da dei vetri che fanno penetrare la luce del sole. Il secondo tipo consiste invece in piccole travi ricoperte da un grande telo di plastica più o meno trasparente. Una serra solitamente serve a coltivare delle piante in un posto al caldo e al sicuro dalle intemperie. Nella foto si nota una striscia bianca che corrisponde all’autostrada. L’autostrada, passando per Chiasso, Lugano e Bellinzona, sale poi verso Airolo e, attraverso il San Gottardo, collega l’Italia alla Svizzera tedesca e al resto dell’Europa. Da parte all’autostrada si trova il fiume Ticino che sfocia nel Lago Maggiore, quest’ultimo non si vede nella foto, ma noi sappiamo che scorre lungo il Piano di Magadino.

Dalla Torre Bianca si può notare che, all’interno del paesaggio osservato, la ferrovia è piccola e si trova ai bordi del fondovalle a U, prima che i versanti salgano ripidi verso le montagne. Guardando la fotografia in direzione Nord-Est, possiamo anche scorgere la nuova stazione di Bellinzona. Questa nasce da una ristrutturazione terminata nel settembre 2016. La nuova stazione ha una colorazione bianca e 6 binari, ospita anche 1 ristorante e 5 negozi.

Fotografia della stazione ferroviaria di Bellinzona scattata dalla Torre Bianca di Castel Grande. Data di scatto: agosto 2016. Autore: M. Brunati.

Per saperne di più sulla stazione clicca qui.

Torna alla panoramica

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.

Iperpaesaggi è un concetto progettato e sviluppato dall'Institut d'Eco-Pédagogie e il Laboratoire de Méthodologie de la Géographie de l'ULg.
Sito realizzato da Robert Sebille.

You can choose your license or delete this article. It’s your choice.